Arch Linux… e tutto il resto

Ciao a tutti!

Chi mi conosce, o mi segue su Twitter (fatelo se non l’avete già fatto!), sa che personalmente trovo Arch Linux (e Alpine Linux) il sistema operativo open source migliore sulla piazza. Vuoi per la personalizzazione estrema, vuoi per leggerezza e velocità, vuoi per la filosofia KISS mai venuta meno in questi anni, Arch Linux è veramente perfetto.

Arch Linux non ti obbliga a installare nulla che tu non voglia: niente snap, niente flatpak, niente cazzate varie ed eventuali. E tutto quello che non trovi lo cerchi su AUR o te lo compili per conto tuo usando un deb, un rpm, ecc.

Personalmente trovo che Arch Linux abbia saputo coniugare la facilità d’uso di Ubuntu e Fedora all’estrema personalizzazione di Gentoo, prendendo solo il meglio di queste realtà, ma creando un mondo a parte, sempre in costante evoluzione. Sarà per questo che nonostante il mio distro hopping sono sempre tornato ad Arch Linux, perché in fondo in fondo lì ho sempre trovato tutto quello che mi serviva.

E poi, diciamocelo, la community di Arch Linux è bella grande e le guide per fare qualsiasi cosa ci sono e sono pure ben dettagliate (non come quando ho iniziato io, ahah).

Detto questo non giudico minimamente chi preferisce un altra distro o preferisce installare snap invece di altro. Tutto quello che ho scritto qui e che scriverò sarà sempre e solo un pensiero personale, senza che nessuno debba sentirsi attaccato.

E con questo vi saluto. Per ogni domanda usate pure lo spazio dei commenti. Noi ci vediamo al prossimo articolo: orario diverso, articolo diverso! Ciao!

1 commento su “Arch Linux… e tutto il resto”

  1. Pingback: Alpine Linux: l'alternativa a tutto! - ScardracS House

Rispondi